AZIENDA OSPEDALIERA DEI COLLI

A distanza di 6 anni dalla costituzione dell’A.O.R.N. “Azienda Ospedaliera dei Colli”, con cui vennero accorpati gli ospedali Monaldi, Cotugno e C.T.O. in applicazione del piano di riassetto della rete ospedaliera della Regione Campania, approvato con decreto n. 49 del 27 settembre 2010 dal Commissario ad Acta per la prosecuzione del Piano di Rientro del Settore Sanitario, può ritenersi completata in via definitiva la prima fase.

Si puntava ad assicurare una adeguata offerta di salute con una riorganizzazione complessiva delle strutture (e le necessarie economie di spesa), e una maggiore efficienza del sistema.

Gli obiettivi possono ritenersi raggiunti, grazie soprattutto alla alta specialità messa in campo nei diversi settori ed alle elevate professionalità esistenti, un patrimonio straordinario che ha concorso in modo decisivo a fare di questa Azienda una delle più prestigiose del panorama ospedaliero nazionale.

Aver realizzato la fusione tra il Monaldi, il Cotugno e il Centro Traumatologico Ortopedico si è rivelata nel tempo una scelta importante perché sono state concentrate in una sola struttura gli indirizzi pneumo-vascolare, infettivologico-epatologico e ortopedico-riabilitativo di standard elevato, facendo crescere ulteriormente, grazie all’accorpamento, la qualità complessiva dell’offerta.

Ora è stata avviata la seconda fase, su cui il governo della Regione Campania, scommette in modo deciso, e che ha visto tra i primi atti il rientro del CTO nella rete dell’emergenza-urgenza, recuperando la sua antica missione di centro specializzato per gli interventi di immediato soccorso nel campo ortopedico.

L’obiettivo a cui siamo chiamati è ambizioso: garantire l’erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza e l’equilibrio economico dell’azienda, nell’ambito degli indirizzi programmatici fissati dalla Regione.

Ho forte la consapevolezza che si tratti di un traguardo che possa essere raggiunto.

Il contributo di tutti coloro che a vario titolo lavorano nell’Azienda è in tal senso decisivo: dalla loro disponibilità, rinnovata ogni giorno con grande abnegazione, viene la certezza che ce la possiamo fare.

Lavoreremo con intensità in questi anni per ottenere i risultati che la Regione Campania ci ha chiesto di raggiungere.

 

Dr. Giuseppe Longo
Direttore Generale