Medico e Cardiologico

Direttore
Doot. Giulio Bonzani

Il Dipartimento Medico e cardiologica riunisce un insieme di attività che provvedono alla prevenzione secondaria, diagnosi, terapia e riabilitazione delle malattie cardiovascolari in fase di urgenza (prontosoccorso cardiologico), di emergenza (UTIC) e di stabilizzazione sia in età adulta che pediatrica.L’Attività della UOC di Cardiologia adulti della Seconda Università di Napoli è dedicata allo sviluppodell’iter diagnostico-terapeutico di pazienti cardiologici che debbono essere sottoposti a procedure ad alta specializzazione.In particolare, i pazienti con cardiopatia ischemica in fase acuta possono essere stabilizzati nellaterapia intensiva cardiologica, per essere poi sottoposti nelle sale di emodinamica a procedure interventistichepercutanee con impianto di stent, contropulsatore aortico o valvole percutanee. I pazienti con scompensocardiaco cronico saranno invece indirizzati alle procedure di impianto dei più avanzati presidi di elettrostimolazione,come i pacemaker biventricolari o i defibrillatori impiantabili. Infine, i pazienti con aritmie cardiachepotranno essere sottoposti a studi elettrofisiologici e ad eventuale terapia di ablazione del substrato elettricodella patologia aritmica.Da sottolineare è la presenza (realtà unica in Regione Campania) dei quattro posti di degenza e dell’attivitàdi Day Hospital dedicati esclusivamente ai pazienti GUCH (Grown-Up Congenital Heart), che per la loro peculiaritàe complessità sono seguiti e gestiti da personale medico ed infermieristico specificamente formato edaltamente qualificato.Tutti i pazienti dimessi dal reparto vengono poi inseriti in un programma di follow-up mediante una complessa rete di ambulatori e DH specializzati per singola patologia. Esiste infatti una vasta attività clinico-strumentale per la gestione ambulatoriale nel tempo: pazienti con cardiopatia ischemica cronica, spesso già sottoposti a procedure interventistiche, pazienti affetti da ipertensione arteriosa, valvulopatie, aritmie cardiache, sincope, pazienti portatori di pacemaker /defibrillatori. Per tutti i pazienti cardiopatici che desiderino la ripresa di un’attività fisica regolare, è inoltre presente un ambulatorio dedicato alla Cardiologia dello Sport (centro diriferimento regionale), in cui il paziente viene adeguatamente valutato dal punto di vista funzionale prima di essere indirizzato ad un’attività sportiva personalizzata. A supporto sia dei reparti di degenza che degli ambulatori è presente un servizio di diagnostica cardiologica integrata, con personale altamente qualificato a livello nazionale sia nell’utilizzo completo della metodiche diagnostiche più complesse (ecocardiogramma transesofageo, ecostress, ecocontrastografia, eco vascolare,test cardiopolmonare), sia nella ricerca clinica basata sulle nuove tecnologie ecocardiografiche (Doppler Tissutale,Strain bidimensionale, ecocardiogramma tridimensionale).

La UOC di Cardiologia è la più antica della città di Napoli e rappresenta il principale riferimento per le urgenze ischemiche cardiache per l’area di Napoli Nord essendo in continuo collegamento con la centrale operativa provinciale per le urgenze. Le principali patologie che ad essa afferiscono comprendono cardiopatia ischemica, cardiopatie valvolari, miocardiopatie dilatative, miocardiopatie ipertrofiche miocardiopatie restrittive, patologie aritmiche comprendenti fibrillazione atriale, tachicardie ventricolari, terapia elettrica dello scompenso e gestione delle bradi aritmie con applicazione e sostituzione dei pace maker in scarica. Molte attività sono dedicate alla preparazione di pazienti che devono ricevere interventi di chirurgia cardiaca e ai pazienti con insufficienza cardiaca per i quali occorre un attenta valutazione per indirizzarli verso il trapianto o verso la terapia elettrica dello scompenso o verso la rivascolarizzazione cardiaca. Dal 2002 viene organizzato uno dei più importanti convegni internazionali di ecocardiografia “Ecocardiografia Monaldi” cui danno il proprio contributo i maggiori esperti di ecocardiografia ospedalieri ed universitari, nazionali ed internazionali.

Le attività della UOC di Emodinamica sono dedicate all’esecuzione di coronarografie, angioplastiche coronariche, ecografie intracardiache ed intracoronariche, valvuloplastiche mitraliche percutanee e impianti percutanei di valvola aortica. Le attività della Diagnostica cardiologica non invasiva svolte presso l’ospedale Monaldi contano circam7000 esami ecocardiografici all’anno tutti eseguiti da specialisti in possesso della certificazione di Competenza rilasciata dalla Società Italiana di Ecocardiografia. Tutte le attività, ecocardiografia trans toracica, ecocardiografia transesofagea eco stress, eco-vitalità, eco della riserva coronarica, sono supportate da sofisticati ed innovativi devices che rappresentano il top della tecnologia esistente in ecocardiografia quali l’eco tridimensionale e quadridimensionale, le tecniche di studio delle velocità miocardiche, l’ecocontrastografia e i nuovi software per lo studio della funzione ventricolare sinistra basati sul velocity vectory imaging e sulle tecniche di speckle imaging. Le attività della Aritmologia e terapia delle aritmie si svolgono su una vasta gamma di pazienti attraverso la pratica di ablazioni di tacharitime atriali e ventricolari, applicazione di pace maker bicamerali, biventricolari, di defibrillatori. Lo studio della Sincope rappresenta un’altra vasta area di interesse di tale gruppo. E’ molto sviluppata anche l’attività ambulatoriale con una sala dedicata agli impianti. Le Cardiopatie Congenite rappresentano le più frequenti malformazioni sia in epoca prenatale che dopo la nascita, con un’incidenza di circa 10 casi ogni 1000 nati vivi e sono, a tutt’oggi, la più frequente causa di morbilità e di mortalità in età pediatrica. Nonostante ciò, si stima che oggi circa l’85% di loro diventerà adulto. L’assistenza di questi piccoli pazienti inizia quindi sin dall’epoca prenatale con l’attività del servizio di DiagnosticaCardiologia Prenatale, che rappresenta il Centro di III livello dove afferiscono le gestanti in attesa di bambini affetti da cardiopatie o da artimie in epoca fetale. L’organizzazione si avvale di un Rete di specialisti ginecologi ed ostetrici del territorio e degli ospedali campani, che inviano le donne gravide sulla base di diagnosi e/o di sospetta anomalia cardiaca ai cardiologi pediatri della nostra azienda. La Rete viene mantenuta attiva sia da corsi di aggiornamento per i ginecologi con cadenza annuale presso la nostra Azienda, che dalla gestione delle gestanti in equipe multidiscplinare composta da cardiologo pediatra e ginecologo curante. I neonati ed i bambini affetti da malformazioni cardiache giungono in Cardiologia Pediatrica attraverso il Servizio Sanitario Territoriale 118 o per trasferimento dagli ospedali campani e del sud Italia. Spesso è possibile ricorrere a riparazioni di difetti cardiaci attraverso sondini (cateteri), senza più dover ricorrere all’intervento chirurgico a cuore aperto, oppure ad interruzioni di aritmie cardiache sempre attraverso la tecnica con cateteri o sondini. Il nostro laboratorio di emodinamica ed elettrofisiologia pediatrica rappresenta infatti il centro di riferimento della regione Campania. Tutti i bambini dimessi dal reparto vengono poi inseriti nel follow-up in ambulatori e DH specializzati (cardiopatieo aritmie) fino all’età di 16 anni. Da quel momento in poi, per tutta la vita, saranno seguiti, sempre nel nostro ospedale, dal gruppo di cardiologi specializzati nella cura di pazienti adolescenti ed adulti nati con cardiopatie. Gli adulti nati con cardiopatie congenite sono in continuo aumento, visti gli enormi progressi delle tecniche diagnostiche e terapeutiche. L’Azienda Ospedaliera dei Colli è il Centro di Riferimento Regionale per tutti i pazienti adulti nati con cardiopatie congenite ed anche in questo campo esiste nel territorio una rete di collaborazione con i medici curanti, implementata anche dai corsi di aggiornamento annuali che si effettuano presso il nostro ospedale. Anche l’unità semplice di Ipertensione Polmonare Cardiologia SUN costituisce il centro di riferimento del territorio e degli ospedali campani per lo studio invasivo di questi pazienti e per la gestione farmacologica. La rete di riferimento è questa volta tra cardiologi altamente specializzati e pneumologi per la multidisciplinarietà della suddetta patologia ed anche per questo settore vengono svolti corsi annuali di aggiornamento presso la nostra Azienda.